Sono tornato!!!!!

Hola eccomi qui di nuovo dopo un bel po’ di tempo! Purtroppo ho avuto seri problemi di connessione. La mia linea era decisamente in down! La mia velocità massima di navigazione nelle ore di punta non superava mai i 0,8 Mb/s!!!!!!! Praticamente nemmeno nel lontano 1985 il mio PC andava  cosi lento! Ora la cosa s’è risolta, per fortuna, perché sono passato di nuovo al mio vecchio operatore (mannaggia al giorno che ho deciso di cambiare!). In questi giorni mi sono reso conto che sono diventato schiavo di internet, facebook e google! Ho avuto anche una specie di crisi d’astinenza!

Ovviamente scherzo! Però il fatto di non avere internet funzionante al 100% mi ha fatto riflettere. E non poco. Se non altro perché mi sono reso conto di quanto la mia vita (come quella di milioni di persone!) sia appesa al monitor di un pc. Basti pensare a facebook e a come ha cambiato il modo di relazionarci. La tecnologia è una grand bella cosa ma secondo me i rapporti umani sono ancora la cosa migliore. E noi forse ce ne stiamo dimenticando un po’.

Bene ora che ho detto la mia posso salutarvi promettendovi che nei prossimi giorni sarò più attivo.

A presto!

Aiuto!

Vi è mai capitato di avere una grade voglia di leggere? A me si. La cosa va a periodi…
In questo preciso momento mi ritrovo con due libri iniziati: uno a cui mancano una trentina di pagine per essere finito e uno appena iniziato ma che mi intriga parecchio. Il seocondo mi dice “Leggimi!” tutte le volte che lo vedo, mentre il primo mi esorta a finirlo. Il problema è che sono arrivato ad un punto un po’ morto della storia e quindi mi sono bloccato. Non riesco ad andare avanti anche se sono curioso di sapere come si concluderà la storia. Però c’è anche l’altro libro, che ho iniziato quasi per caso mentre ero in una sala d’aspetto, che mi chiama per essere letto…
Insomma mi ritrovo con un dilemma e in certi momenti vorrei poter avere due teste per leggere contemporaneamente i due libri. Ma qualcosa mi dice che tutto ciò non è possibile e che alla fine dovrò fare la piega di decidere quale dei due leggere per primo.
Credo che opterò per la scelta più razionale e concluderò il libro che sto per finire, poi, continuerò con quello che mi intriga. Ma devo farlo alla svelta altrimenti corro il rischio di non leggere ne uno ne l’altro…
Saluti.

PS: la cosa grave è che nonostante abbia questi due libri in ballo da leggere, vorrei leggerne altri 4 !!!! Sono grave!!!

Ma cosa avevo bevuto?

Caro diario;

Mi spieghi cosa avevo bevuto quel famoso giorno in cui ho preso la decisione di cambiare gestore telefonico della linea fissa di casa? Probabilemente insieme ai liquidi c’era anche qualche strana sostanza che mi reso incapace di intendere e di volere.

Sono passato ad un NOTO (non faccio nomi perche non si stà bene) gestore telefonico. O meglio dovrei essere già passato visto che è passato un mese (mi avevano assicurato 10 giorni!) ma a tutt’ora non ho il telefono funzionante e la connesione internet ha una velocità scandalosa!!!! Nemmeno nell’85 le pagine internet si caricavano a questa velocità (e sono buono!). E’ UNO SCANDALO!  Da una compagnia come quella in questione non me lo sarei mai aspettato. Meriterebbe una denuncia per pubblicità ingannevole.
Ho già aperto ben tre segnalazioni, ma ancora nessun tecnico (aspetto l’esperto!) mi ha contattato… Spero e mi auguro che lo facciano a breve se no prendo il modem con la sua bella scatolina e lo riporto nel primo centro dedicato…

Scusa lo sfogo, caro diario, ma la situazione è tragica. Per me soprattutto che senza internet non so più vivere. Sai non è bello vedere il proprio blog caricarsi in due minuti (e non esagero!) quando con l’altro operatore ci impigava 2 secondi… Praticamente una tragedia!!!

Che altro dire? Sono stato un poco assente perché ho avuto un po’ da fare ma prometto che tornerò a scriverti con più frequenza.

A presto!

Credevo…

…e pensavo di avere una montagna di cose da dire. Credevo che una volta aperto questo blog su un dominio  tutto mio i post sarebbero fioccati come nella nevicata dell’85! Invece… qui si batte la fiacca. O meglio per qualche inspiegabile motivo l’ispirazione non vuole saperne di tornare a farmi visita e così mi ritrovo a scrivere questo post a dir poco inutile. Credo che tutto questo sia dovuto al fatto che vorrei scrivere cose intelligenti (le idee non mi mancano!) ma quando viene il momento di cliccare sul tasto pubblica mi vengono tutti ripensamenti del mondo e va a finire che cancello tutto. Forse è perché non ho ben le idee chiare su cosa dovrebbe contenere questo blog. “Il mondo visto con gli occhi di Blue!” recita il sottotitolo e forse dovrei limitarmi a scrivere le cose così come le vedo io.

Giusto, farò così.

Per il momento posso dirvi qualcosa di me.

Oggi il corriere mi ha consegnato due nuovi libri:

Libro 1: Aiuto! Il mio cane tira. Questo libro l’ho comprato perché spero mi sia d’aiuto nell’educare ad andare al giunzaglio una delle mie cagnoline la quale durante le passaggiate tira come una dannata! Speriamo che mi sia d’aiuto!

Libro 2: Vivere vegetariano fo Dummies. Quest’altro invece l’ho comprato per curiosità! Ho avuto modo di maneggiarlo nel reparto libri del supermecato dove ero a fare la spesa sabato scorso e mi ha incuriosito. Così l’ho ordinato. L’ho già sfogliato un po’ e a quanto ho visto si rivolge sia a chi è già vegetariano sia a chi si vuole avvicinare al vegetarianismo. Io sono curioso. Mia moglie mi ha detto che se divento vegetariano chiede il divorzio… Io invece sono curioso perché mi sono sempre chiesto come facciano i vegetariani a vivere senza carne. Ogni tanto vado giù di testa e la butto li: “Divento vegetariano!”. Ma poi quando penso alla mia vita senza coscie di pollo, cotechino e bistecca rinsanisco. Chissà che questo libro mi faccia il lavaggio del cervello…

Staremo a vedere…

Ok. Per il momento è tutto… A presto.

 

La neve…

La neve cade leggera e ricopre ogni cosa col suo manto bianco. Quando nevica i rumori sono attiuti e sembra di vivere in una campana di vetro.
Gli alberi cambiano aspetto e si piegano al suo volere.
I prati diventano bianchi, così come le strade e i marciapiedi. Le voci dei bambini che giocano a palle di neve o fanno pupazzi riempiono l’aria. C’è una magia nell’aria, che fa tornare bambini…

Tutto assume un aspetto magico.

Ma quando ha appena finito di nevicare si sentono le pale che spalano la neve davanti ai garages, sugli scivoli, sui vialetti, sui marciapiedi. E la neve si accumula ai lati delle strade. Poi passano le ruspe a spalare le carreggiate. I parcheggi non esistono più e per andare a lavorare si è costretti ad andare a piedi (passando su marciapiedi che sembrano campi minati perchè nessuno li ha puliti e la neve s’è ghiacciata!) o in bicicletta (come il sottoscritto che rischia ogni giorno di scivolare su grandi lastre di ghiaccio!).

La neve ha i suoi pregi e i suoi difetti.

La neve è magica.

Forse quando si è bambini si assapora di più questa magia.

Da adulti, è un po’ più complicato, ma trattasi pur sempre di magia e di fronte ad una magia non si può restare indifferenti.

PS: qui da me è nevicato abbondantemente. I marciapiedi sono uno strazio, mentre i parcheggi sono pieni di neve e non si sa dove mettere la macchina. Ma è bello anche così. Non so quanto ci vorrà perché questa neve si sciolga tutta… Speriamo non ci metta molto… Buona Serata.

Primo post!

Ok, ci siamo… Anno nuovo, vita nuova, sito TUTTO NUOVO!!! Così eccomi qui, pronto per una nuova sfida…
Il tempo è quello che è, ma cercherò di aggiornare questo mio blog con più frequenza. Ora poi che ha una casa tutta sua nella rete!!!!
Ok, vi saluto, per il momento.

Ciao.